Progettare un capannone in acciaio: vantaggi e benefici

L'acciaio è un materiale molto usato in moltissimi campi anche diversi tra loro: tuttavia, nel settore edile continua a mantenere un ruolo d'onore e risulta un elemento fondamentale per la costruzione di alcune particolari tipologie di strutture, quali ad esempio grattacieli, ponti o capannoni industriali. Sono infatti le sue qualità intrinseche a renderlo particolarmente utilizzato in questo settore.


L'acciaio è infatti un composto di ferro e carbonio e questo lo rende al contempo un materiale molto resistente e molto duttile, capace cioè di raggiungere una deformità più grande sotto carico prima di arrivare a rottura. L'acciaio è inoltre un materiale isotropo (cioè la sua risposta ad una sollecitazione esterna non dipende dalla direzione con cui quest'ultima è applicata), omogeneo, garantisce un rapporto resistenza-peso molto alto ed una buona resistenza tanto alla trazione quanto alla compressione: se confrontiamo le prestazioni dell'acciaio rispetto a quelle ad esempio del calcestruzzo, è facile rendersi conto dei vantaggi che il primo porta con sé, così come è facile capire il motivo per cui l'acciaio abbia una tale diffusione in ambito edile, specialmente per quanto riguarda le strutture molto alte o particolarmente ampie, come i grattacieli o i capannoni industriali. Viceversa, diventa forse meno conveniente in termini di rapporto qualità-prezzo utilizzare l'acciaio per una palazzina abitativa di pochi piani: in questo modo non si sfrutterebbe appieno la potenzialità del materiale, incidendo peraltro significativamente sul costo finale.


Per i capannoni industriali l'acciaio si configura come una soluzione ottimale da diversi punti di vista, poiché i vantaggi che derivano dalla scelta di questo materiale riguardano sia il piano economico che quello estetico. Si pensi ad esempio alla spaziosità, caratteristica imprescindibile per questo tipo di costruzione: che si tratti di immagazzinare materiali in maniera ordinata, di organizzare le fasi produttive di un lavoro o di movimentare mezzi e merci, gli spazi ampi sono fondamentali e si prestano particolarmente alla strutturazione dello spazio e all'eventuale sua riorganizzazione in caso di esigenze future (senza dover intervenire a livello strutturale, con le conseguenze in termini di tempo e costi che ciò comporta). Uno spazio privo di ostacoli, quindi, è quasi una scelta obbligata e il progetto di un capannone in acciaio risponde perfettamente a questa esigenza, in quanto richiede meno colonne portanti di quante invece ne richiederebbe una struttura in cemento armato e permette di ottenere una spazialità più aperta e gestibile. La resistenza del materiale a sismi e fuoco lo rende peraltro sicuro sia per le persone che vi lavorano, sia per le merci o i macchinari che vi sono contenuti. A ciò si aggiunga la facilità di trasporto, montaggio e smontaggio di questo tipo di strutture - facilità e velocità che vanno necessariamente a incidere sul costo finale del prodotto – e sarà immediato capire il motivo per cui le strutture in acciaio sono così diffuse nel settore.


Per la stesura di un progetto capannone acciaio e per la sua costruzione, ci si può rivolgere ad una ditta operante nel settore edile, prestando tuttavia una particolare attenzione nella scelta: sarà infatti bene optare per un'azienda che abbia fatto dello studio delle potenzialità dell'acciaio, della sua lavorazione e della progettazione di strutture dedicate la sua mission, così da avere la certezza che il prodotto finito sia di qualità ottimale.