Le bellezze di Broome tra spiaggia, pesca e coccodrilli

L'Australia è famosa in tutto il mondo per le sue coste infinite, per la sabbia di sera e le acque cristalline, e chi l'ha visitata sa che merita appieno questa nomea. Nella parte occidentale del continente, nella regione di Kimberley, si trova Broome, una caratteristica cittadina di pescatori che situata 2.100 chilometri a nord-est di Perth ed è sede della Contea di Broome. Qui la cultura aborigena e l'antica arte rupestre nei secoli si sono mescolate con le culture giapponesi, cinese e australiana. Non a caso il quartiere commerciale più conosciuto e frequentato di Broome è Chinatown, dove convivono caratteristici edifici d'ispirazione coloniale e asiatica e si fanno importanti scambi commerciali che non di rado hanno come oggetto pregiate perle pescate in fondo al mare. La pesca è sempre stata una delle attività più fiorenti di questa zona e ancora oggi la cittadina attira provetti pescatori che vogliono mettersi alla prova sulle sue coste, approfittando anche dei molteplici tour di pesca organizzati in loco.

Trovandosi nella fascia tropicale, Broome ha un clima semi-arido, con due stagioni principali: una stagione secca che va da maggio a novembre, molto soleggiata e con una temperatura che si aggira mediamente sui trenta gradi o poco più, e una stagione umida che va da gennaio ad aprile e che si caratterizza per le abbondanti piogge con temperature che non di rado toccano anche i trentacinque gradi. Il clima, dunque, è caldo tutto l'anno e anche questo favorisce il turismo. Broome possiede infatti delle spiagge meravigliose, tra cui Cable Beach, che misura ben ventidue chilometri e che è circondata da dune di sabbia bianchissima. Essendo tra le più famose della West Coast australiana, questa spiaggia è molto frequentata sia dai surfisti, sia da chi si vuole semplicemente abbronzare e fare una rilassante nuotata (cosa possibile visto che qui non ci sono coccodrilli). Cable Beach è molto conosciuta anche per un'altra peculiarità, ovvero le passeggiate che i turisti fanno ogni sera al tramonto sui cammelli, procedendo quasi come in una processione.

Ma Cable Beach non è certo l'unica spiaggia di Broome che vale la pena visitare, perché tra le più rinomate figura anche la spiaggia di Pearl Creek, raggiungibile in auto in una ventina di minuti. Com'è facile immaginare anche dal nome, a Pearl Creek si raccolgono le perle che poi vengono vendute nei negozi e nei mercati tipici di Broome. Si tratta di una zona costiera meno frequentata rispetto a quella di Cable Beach, dall'incredibile bellezza, caratterizzata rocce bianche ed enormi dune di sabbia che declinano dolcemente verso l'Oceano Indiano. Qui la natura è ancora selvaggia e in larga parte incontaminata, ma non sempre è possibile goderne appieno; sì, perché in alcuni tratti è vietato bagnarsi a causa dei coccodrilli che bazzicano in zona e che diverse volte sono stati avvistati tra le onde, anche di recente. Un'altra delle caratteristiche molto apprezzate dai turisti che visitano Broome e le sue coste è la cucina. Nei ristoranti locali, infatti, è possibile gustare deliziosi piatti tipici a base di pesce fresco, appena pescato; particolarmente rinomate sono le ostriche, che è possibile trovare in abbondanza anche nei mercati.

Per quanto riguarda i visti necessari per entrare in Australia, si possono trovare tutte le informazioni necessarie sul sito www.australia-eta.com/es.